Il sacro fuoco della regina – Ercole De Angelis


Ercole De Angelis è un informatico, un cantautore, ma soprattutto uno scrittore innamorato della propria terra – Castro dei Volsci – e della storia di quei luoghi. Al paese natio ha dedicato il romanzo storico “Il segreto di Ambrise” e questo di cui andremo ora a parlare: “Il sacro fuoco della regina.”

Due parole meritano di essere spese su un personaggio eclettico quale è De Angelis e sulla passione che si evince da ciò che scrive, naturale conseguenza del suo modo di porsi nei confronti della vita. Emblematica questa sua riflessione su di sé:“Se qualcuno mi dovesse definire “un intellettuale”, non so perché, è più forte di me, mi sentirei quasi offeso, sicuramente sminuito. Sì, uso il cervello abbastanza bene, come del resto una buona parte dell'umana specie, ma la figura dell'intellettuale che si disegna nel mio piccolo cervello è quella di qualcuno in disparte che osserva, disserta, filosofeggia, ma alla fine lascia fare agli altri, non si sporca le mani con la terra, col fango, col grasso, non suda; ecco, lo dico: quasi non vive. Invece, al contrario, io amo contaminarmi, sporcarmi, sudare, provare, fallire, lottare, prendere schiaffi.”

 

Ercole De Angelis
Ercole infatti è un uomo che “si sporca le mani” con la vita come con la passione per la Storia, scrivendo ma anche prodigandosi in diverse attività come ad esempio rappresentazioni storiche in forma ludica. Ne è esempio l'urban game medievale The Secret di cui si è appena svolta la seconda edizione, visto il grande successo di pubblico ottenuto in quella precedente.

Storia e mitologia si mescolano alla narrativa ne “Il sacro fuoco della regina”, romanzo che ripercorre le gesta del personaggio mitologico Camilla, regina dei Volsci, descritto nel libro XI dell'Eneide e citato anche da Dante nella Divina Commedia. 

De Angelis ripercorre tutto il mito di Camilla, dal suo avventuroso salvataggio stretta dal padre Metabo ad una lancia e scagliata a guado del fiume Amaseno, fino al suo eroico epilogo nella guerra per i territori del Lazio che vede contrapporsi le forze troiane capeggiate da Enea e quelle dei Rutuli e Ausoni fiancheggiate dai Volsci.

Metabo lancia Camilla oltre il fiume Amaseno
Le licenze romanzesche che l'autore si concede ci restituiscono una dimensione più umana di Camilla, non solo spietata guerriera assetata di sangue bensì anche quale donna cosciente del proprio valore nonché destino di lotta. Consacrata dal padre alla dea Diana, in segno di ringraziamento per lo scampato pericolo alla distruzione di Privernum, la regina dei Volsci assurge ad un sorta di femminista ante litteram, il cui impegno a favore delle donne vittime della brutalità umana si concretizza in un castrum di accoglienza e addestramento di una nuova milizia femminile.

Alla forza di Camilla viene contrapposta la figura del personaggio mite e remissivo di Lavinia, la figlia del re Latinus, strumento della “ragion di stato” nel gioco delle alleanze, che non esita però a fuggire pur di incontrare la donna guerriera di cui tanto ha sentito favoleggiare.

La guerra arriva inesorabile a trascinare tutti nel vortice della distruzione, compreso l'amore nascente tra Camilla e Camerte, principe ausono. La protetta di Diana combatterà con valore fino a conquistare il suo posto nell'olimpo dei miti al pari di altri famosi guerrieri uomini.

   Il romanzo di De Angelis è un testo non molto lungo e in qualche occasione soffre della stringatezza data ad un argomento così corposo. Nel complesso l'opera risulta di interessante e piacevole lettura, riuscendo nel compito non facile di coniugare la semplicità della scrittura ad un tono epico che si addice al tipo di vicenda descritta. Inoltre affrontare la narrazione di una figura mitologica senza snaturarla, ma al contrario rendendola tridimensionale nel gioco delle luci e ombre dei sentimenti umani, richiede sensibilità e capacità che non tutti possiedono, ma che Ercole De Angelis dimostra di maneggiare con passione. “Il sacro fuoco della regina” è un libro quindi che consiglio a coloro che amano la Storia e il Mito nella purezza del loro messaggio originario e desiderino immergersi in una buona lettura. 

    Titolo: Il sacro fuoco della regina (seconda edizione)

Autore: Ercole De Angelis

Editore: Ercole De Angelis

Pagine:165

LINK

Nessun commento ancora

Lascia un commento