maggio, 2014 | Storie di Storia

Archivio mensile : maggio 2014

Qenhirkhepshef: lo scriba antipatico

  Povero Qenhirkhepshef. Oltre ad avere un nome impronunciabile, non dovette essere una persona molto simpatica. Anzi, possiamo affermare, e con una certa sicurezza, che non fu molto amato dai suoi colleghi. Rovine di Deir el-Medina Visse durante la XIX dinastia e fu una persona abbastanza importante, uno “scriba della tomba reale” attivo a Deir…
Per saperne di più

Il Castello Moresco di Sintra

    Il Castello Moresco di Sintra, conosciuto semplicemente come Castelo dos Mouros, sorge su un massiccio isolato di una delle colline della serra da Sintra, a pochi chilometri a nord di Lisbona. Eretto in una posizione dominante, dall'alto delle sue mura si può spaziare lo sguardo in tutta la regione circostante spingendosi, nelle giornate…
Per saperne di più

Il mio nome è Nessuno: il giuramento – Valerio Massimo Manfredi

  Valerio Massimo Manfredi, scrittore e studioso di archeologia, è stato docente in eccellenti università italiane e straniere, dirigendo esplorazioni ed asportazioni di terreno per riportare alla luce monumenti od oggetti in diverse località bagnate dal mar mediterraneo, dando alle stampe parecchi scritti e studi su argomenti specifici. È divenuto famoso a livello planetario con…
Per saperne di più

Lucio Domizio Enobarbo Nerone: l’imperatore con la nomea di incendiario

Nerone è stato un imperatore che ha suscitato consensi e condanne. Ha avuto diversi e innegabili meriti, soprattutto nella prima parte del suo governo quando aveva l’appoggio della madre Agrippina e il sostegno del filosofo stoico Seneca, ma è stato anche un despota e un feroce mandante di delitti. Accusati con faciloneria di congiurare contro…
Per saperne di più

Jacques Le Goff: il Medioevo svelato

Jacques Le Goff (1924-2014), studioso di sociologia e agiografia medievale, deceduto a Parigi poco tempo fa, è stato certamente lo storico francese più conosciuto degli ultimi anni, e quello probabilmente più apprezzato anche dal pubblico non specializzato. Il suo punto di forza infatti, oltre alla preparazione e alla serietà accademica, è stata una caratteristica che…
Per saperne di più

Flavio Romolo Augusto: l’ultimo imperatore di Roma

Flavio Romolo Augusto, ricordato per il diminutivo di «Augustolo» ovvero «piccolo Augusto», viene ritenuto dagli storici l’ultimo imperatore romano d’Occidente, dal momento che dopo essere stato destituito dal comandante sciro Odoacre non venne eletto ancora una volta un imperatore. La sua rimozione viene ritenuta dalla tradizione l’epilogo dell’epoca antica e il periodo iniziale del Medio…
Per saperne di più

Akhetaton: «lo splendore di Aton»

  La città di Akhetaton corrisponde alla moderna Tell el-Amarna. Tale denominazione venne adoperata per la prima volta nel XVIII secolo, quando un raggruppamento sociale nomade del deserto con proprio ordinamento e proprio capo, formato da più famiglie e unito da identità di lingua e costumi, conosciuto con l’appellativo di «Ben Amran», si stabilì nel…
Per saperne di più