Basileia n.3 – fanzine del Centro Studi Bizantini Magnaura

 

È uscito il terzo numero di Basileia, la fanzine del Centro Studi Bizantini Magnaura.

EDITORIALE
Eccoci dunque di nuovo con voi per aprire, insieme a Basileia, una nuova pagina letteraria riguardante la più che millenaria storia dell’Impero Romano d’Oriente sempre fonte concreta di studi a tradizione classica e spunti per operare nell’ambito della narrativa o della fiction.
Fedeli ai nostri intenti di unire idealmente queste diverse tipologie d’approccio per avvicinare il lettore comune alle vicende storiche di Bisanzio anche in questo numero, abbiamo cercato il giusto compromesso per non far torto a nessuno, utilizzando principalmente uno spazio temporale che va dall’età di Giustiniano a quella d’Eraclio senza dimenticare le tragiche vicende del basso medioevo che portarono alla fine dell’Impero.
Un periodo storico che vede il tramonto delle lotte contro le popolazioni barbariche e persiane che avevano caratterizzato fin dalla sua nascita l’Impero e il profilarsi all’orizzonte di un nuovo, più organizzato e temuto nemico: l’Islam, prima rappresentato dagli arabi e poi dai più bellicosi e decisi turchi, i quali iniziano a installarsi sul territorio europeo per non andarsene mai più costringendo alla resa man mano tutte le popolazioni balcaniche alleate di Bisanzio fino a mettere la parola fine a undici secoli di storia.
In questo numero il lettore potrà quindi trovare degli articoli riguardanti la vita e l’attività di Giustiniano, un’intervista immaginaria con Eraclio, un racconto sull’assedio di Bisanzio al tempo di Eraclio, un racconto sulla battaglia di Kosovo Polje riguardante le guerre balcaniche e una recensione su un saggio dedicato a Teodora, moglie di Giustiniano.
Buona lettura !
 
Scarica QUI gratuitamente la rivista

2 Risposta

  1. Enrico Franco Pantalone
    Grazie Isabel, spero che gli amici di questo sito apprezzino il lavoro tuo, mio e degli altri componenti che hanno redatto la Fanzine. Enrico
  2. Grazie a te, Enrico, per la passione che metti in questa iniziativa per far conoscere in maniera divulgativa la storia di Bisanzio.

Lascia un commento