Cleoth e Arkh – Sergio Bertoni

Sinossi: 
Magie, avventure, misteri nella più splendida e progredita città dell’antico Egitto: Alessandria. Una storia di scienziati, di maghi, di guerre, di duelli, di tradimenti, di intrighi e soprattutto di un grande amore; arricchita da molti personaggi realmente esistiti e reinterpretati dalla fantasia. E poi… mitici Dei egizi, mummie di remoti Faraoni, un antichissimo popolo, gli Hyksos, che ritorna da un lontano passato e da una città sepolta. Uno scienziato guerriero e una sacerdotessa che si oppongono al sacrilego progetto di un potente Dio oscuro. Il tentativo suicida di un generoso sacerdote che vorrebbe... ma lo saprete leggendo il libro, che si conclude con la difesa di una tra le più floride e potenti città della Trinacria: Siracusa, dal feroce assalto dei romani, ostacolati dalle incredibili invenzioni belliche di uno dei più grandi scienziati del mondo: Archimede.
Link libro su Amazon


Autore:
Sergio Bertoni, nato a Roma (1935), figlio di un impiegato di banca, a soli due anni fu trasferito con la sua famiglia a Padova, dove ha trascorso la sua fanciullezza, subendo il terribile periodo della guerra e sopravvivendo a otto bombardamenti tra i quali quello della sua abitazione. Conserva di quel periodo un ricordo vivissimo di cui si trova traccia in alcuni suoi racconti. Precocissimo il suo interesse per la lettura; dopo essere stati sfollati in un paesino dei colli Euganei, a soli otto anni (di nascosto), già divorava di notte, al lume di una candela, tutti i libri della biblioteca paterna, da "Le cose più grandi di lui" di Luciano Zuccoli, al "Decameron" del Boccaccio, alle "Mille e una notte", fino alle opere di Verga, di Capuana e di molti altri, compresi libri, non proprio facili, come "Guerra e Pace" di Lev Tolstoj o la trilogia "La nascita, La morte e La Resurrezione degli Dei" di Dimitri Mereskovskij. Trasferitosi, verso i quattordici anni, prima a Reggio di Calabria, dove ha frequentato il ginnasio e il liceo classico, e poi a Messina, si è definitivamente stabilito, per motivi di lavoro, a Napoli, che è diventata la sua città adottiva, nel 1961. Laureatosi in lingue e letterature moderne a Milano, con una tesi di ricerca su "Candida" di George Bernard Shaw, ha ora, dopo una vita di lavoro in una delle più grandi aziende italiane, tutto il tempo necessario per dedicarsi alle grandi passioni della sua vita: la lettura e la scrittura.

Dell'autore su Storie di Storia è già stato pubblicato il racconto breve La farmacista.



La storia è coinvolgente. Taglio fantastico ma con dose e una documentazione degna della National Geographic. Ambientazioni mai forzate, mai estreme, che non risentono di fondali di teatro, con i suoni e gli odori di quel tempo a noi noti solo attraverso ricostruzioni più o meno veritiere che lo scrittore ci rende con grande realismo. Affascinante l'ambientazione nell'antico Egitto. Coinvolgente e emozionante il finale con la strenua difesa di Siracusa contro lo strapotere dei romani. Nell'episodio della cripta del faraone, avrei lasciato Cleoth in braccio a Iside, e Arkh nello stupore del di lei sacrificio d'amore, ma è una mia idea personale. Lo consiglio.
Recensione di Attenta Lettrice su Amazon 


Leggendo questo libro ci si ritrova immersi in una realistica atmosfera storica. Mi é davvero piaciuto e mi ha ricordato per certi versi il dio del fiume. 
Recensione di cucciola su Amazon

Nessun commento ancora

Lascia un commento